Event, Fair - Fiere - Salons, Italiano, Voyage - Viaggi - Trip
Leave a Comment

Jane the Virgin, la mia prima volta al Concours Mondial de Bruxelles

Se nei giorni scorsi avete visto passare foto del lido di Jesolo, di Venezia, di migliaia di tappi, bicchieri, bottiglie di vino e tavoli con bandierine tipo mega partitona di Risiko, il tutto segnato con l’hashtag #cmb2015 , avrete capito che il mondo del vino si era spostato a Jesolo dove si é tenuta la ventiduesima edizione del Concours Mondial de Bruxelles .

11174418_10153036721273551_5448534418718256315_o

50 Paesi hanno presentato più di 8.000 vini che sono stati giudicati da 300 degustatori internazionali, tra cui anche la sottosritta ! Questa nuova edizione del Concorso ha dato la possibilità alle 21 denominazioni della regione Veneto di essere messe in primo piano. Valpolicella, Soave, Custoza, Lessino Durello e sopratutto le bollicine più trendy del momento, il Prosecco .

11164707_10153036720423551_884453434162049067_o

 

 

Ma com’ é che il Concorso Mondiale di Bruxelles non si svolge a Bruxelles ?

Dal 2006, il Concorso ha scelto di « delocalizzarsi » con l’obbiettivo di far scoprire ai giudici-degustatori delle regioni vinicole dinamiche, innovanti e cosi’ facendo di valorizzarne il savoir-faire. Questa scelta ha permesso anche di rinforzare l’aspetto più internazionale del concorso.

2006 : Lisbona, la prima tappa

Dopo ben 10 anni passati in Belgio, il Portogallo é stato il primo Paese ad accogliere il Concorso ed a fare la scommessa di riuscire ad organizzare un tale evento sulle sue terre. Una prima edizione internazionale pienamente riuscita grazie anche allo sponsor storico del Concorso, Amorin, che giocava in casa.

2007 : Maastricht

Organizzando quell’anno le degustazioni in un mercato export importantissimo, il concorso é riuscito a rinforzare la propria notorietà. Quell’edizione ha anche segnato l’inizio dei work shop che, da allora, hanno permesso di mettere in evidenza varietà e realtà vitivinicole poco conosciute come ad esempio il Messico, un vero strumento di divulgazione del settore.

2008 : Bordeaux

Grazie alla volontà dell’ex presidente del CIVB Alain Vironneau (18 anni alla testa dei produttori e négociants), Bordeaux é stata la terza tappa del Concours Mondial de Bruxelles. Una tappa segnata dallo splendore dei grandi châteaux bordelesi che hanno aperto le loro porte ai giudici : Giscours, Pontet-Canet, Rauzan-Segla, Chantegrive, La Louvière, La Tour Blanche, Canon, e Angélus sono state le visite più apprezzate.

11154595_10153029694678551_3804276113726761780_o

2009 : Valencia

La Spagna ha srotolato il red carpet… non solo é stata una delle edizioni meglio organizzate, ma ha permesso al concorso di legare al vino la tematica food ed enoturismo.

2010 : Palermo

Nonostante i capricci del vulcano islandese che hanno perturbato i trasporti aerei di quasi tutti i degustatori e fatto strappare i capelli agli organizzatori, l’edizione palermitana sembra essere stata una delle più grandiosi. Questo grazie alle numerose gite culturali proposte ed al produttore di Marsala Florio (quello che la mia nonna Etta beveva sempre come cicchettino prima di una partita di carte) che ha organizzato la serata di chiusura in uno dei più bei palazzi di Palermo.

2011 : Lussemburgo

Dopo quest’edizione, la Moselle luxembourgeoise é finalmente apparsa sulla carta dei grandi vigneti mondiali.

2012 : Guimarães

Il Portogallo é stato il primo Paese ad accogliere il concorso ed anche il primo ad accoglierlo una seconda volta… Cambio di scenario pero’ poiché nel 2012 si é tenuto a Guimarães, capitale europea della cultura quell’anno.

2013 : Bratislava

Alla scoperta dei vini slovacchi, vivaci e moderni… un’esperienza che ha sottolineato il potenziale di questo picolo Paese.

2014 : Bruxelles

Per festeggiare il ventennale, il Concours Mondial de Bruxelles é tornato a casa. Un’occasione unica di ripercorrere gli ultimi 20 anni che hanno issato il concorso sul podio degli avvenimenti vinicoli più importanti al mondo.

2015 : Jesolo 11188270_10153350474837845_9122503820553819153_n

Come dicevo ad inizio artico, l’edizione di quest’anno, ha permesso ai giudici di scoprire, o meglio « riscoprire » la regione Veneto, dai classici Soave alla nuova DOCG Prosecco Superiore Conegliano Valdobbiadene.

Prossimo anno, appuntamento a Plovdiv, in Bulgaria !!!

11169779_10153036828423551_4597536046894132759_o

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s